recensioni

The Scandalous Lady W.

tumblr_nsxp6v5oXU1rsykxqo1_500Il film è ispirato a un romanzo, di un’autrice inglese, che racconta la storia travagliata di Lady W, del processo che ha subito, e della sua risoluzione, per farla molto molto breve.
Per farla schietta, la storia è: il marito di Lady W è un malato che la istiga a tradirla e si sega spiandola dal buco della serratura e finisce sputtanato.
Eppure, per quanto veritiera, è una semplificazione ingiusta, nel senso che Lady W è comunque una donna forte, volitiva, intelligente, attraente, cordiale, affabile e di buoni modi, ma che pretende qualcosa per la sua epoca e il suo paese del tutto inconcepibile: l’indipendenza e la possibilità di divorziare.
La risoluzione è: la signora finisce in Francia, con un musicista ventenne dopo essersi divertita e aver subito un umiliante processo alle sue tendenze e comportamenti che fortunatamente vince sbeffeggiando il marito che cade in disgrazia, Lady W viene abbandonata anche dall’amante ma non sembra farsene un eccessivo cruccio.
Ovviamente questo prodotto è di classe, ma non ho potuto apprezzare tutti i dialoghi per via del sub malfatto e della pessima qualità dello streaming, ma è l’unico che ho trovato in due pagine di Chrome, al che mi son detta che conveniva essere paziente e provare ugualmente a vedere.
Innanzitutto i costumi sono una gioia per gli occhi: curati al dettaglio, con colori vivi e intensi, ottimi materiali e ottima fattura, dalle parrucche alle scarpe.
I set sono fantasticamente ricostruiti e accurati, l’arredamento non è eccessivamente sfarzoso ed è elegante, coerente e niente, lo amo e idem i giardini.
Sulle musiche c’è poco da dire, per quanto siano poco presenti sottolineano adeguatamente ogni situazione contribuendo a coinvolgere lo spettatore nella vicenda raccontata e intensificano le percezioni emotive.
Hanno scelto un cast davvero eccezionale, Natalie Dormer in primis che è una perla della recitazione in drama storici, ha qualcosa di piacevolmente antiquato che la rende regale e carismatica, magnetica e non puoi fare a meno di restare catturato dalla sua interpretazione.
Ho apprezzato ogni personaggio a modo proprio perché multisfaccettato e ho trovato molto meno sensata la gestione della trama, che rende fastidiosa Lady W e anche suo marito sempre più spesso fino a metà pellicola, inclusa la diatriba sulla figlia.
Voto finale è un 8 pieno, riassumendo.
Piccola riflessione personale: è tremendo che in un’epoca considerata di fioritura giuridica e culturale le donne fossero ancora trattate come proprietà contabilizzata dell’uomo, che fossero mogli, figlie o di qualsiasi altra categoria e la storia di Lady W è qualcosa che dimostra bene questa condizione.
A posteriori, con una mentalità moderna, mi è sinceramente venuto da pensare che l’unico errore di Seymour fosse stato l’aver trovato qualcuno da amare al momento sbagliato, però mi ha infastidita profondamente la sua fuga da casa del marito e le sue bugie, reiterate, che mi han fatto provare pietà per lui.
Poi alla fine era solo un segaiolo impenitente che ama fare il guardone e un uomo molto triste e attaccato a una mentalità retrograda.
In buona sostanza si può concordare o discordare in uno o più punti di quel che ha fatto e detto Lady W, alla fine della fiera una sola cosa è sicura: non si può fare a meno di amarla.
Perché è coraggiosa, fiera, libera, una donna che cammina a testa alta e ha preso delle decisioni che più o  meno condivisibili a seconda del proprio codice.
Ma le ha prese e portate fino in fondo, fiera della propria autonomia di donna e persona vendicativa, forse licenziosa, indubbiamente bella.
Ci vorrebbero più donne così? No, ci vorrebbero più persone educate ad essere consapevoli della propria libertà, a rivendicare i propri diritti e questo è un ambito in cui tanti hanno paura di camminare per il giudizio altrui, cosa che non dovrebbe essere.
E’ un film attuale, che parla al 2015 dal 1700 e dalle battaglie per l’indipendenza e il diritto di vivere come si desidera.
Sono contenta di averlo visto, sono contenta di aver potuto apprezzare la poliedricità di Natalie anche qui e di averla potuta amare sino in fondo.
Guardatelo, i film che creano dibattito uno sguardo lo meritano sempre, perché ti lasciano qualcosa, che spero possa essere per voi importante e utile.
Sono felice di aver conosciuto Lady W, davvero e anche Natalie Dormer, ragazza che per me è di grandissimo esempio.
Guardatelo e riguardatelo, è un prodotto ottimo.
Per tutti.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...