Hello, it's me · Senza categoria

La Shoah

texture0937_by_yeonseb-d4pe1ce❝Oggi è il giorno della Memoria e mi pare giusto e doveroso ricordarlo, specie gestendo una pagina che tratta di personaggi di origine ebrea e vivendo in un’epoca in cui il mondo non è mai stato educato a ricordare.
Nessuno oggi si vuole assumere la responsabilità di ciò che tutti sapevano, vedevano e sentivano avvenire fra Germania, Polonia, Italia e tanti altri paesi.
Non erano solo gli ebrei a essere sterminati, ma persone con caratteristiche di ogni tipo considerati inferiori dal regime nazista.
Oggi voglio ricordare questa giornata, questo dolore e questo sangue.
Io ricordo e mi assumo questa responsabilità, perché in un 2016 in cui ogni memoria scompare troppo in fretta, la mia non lo fa.
Perché non sono ebrea, ma sono umana, la Shoah è una tragedia che ha segnato tutta l’umanità, è l’orrore in tutta la sua massima esaltazione e concezione, organizzato nei dettagli, studiato nei particolari per provvedere al mantenimento di un potere che nulla aveva di umano, eletto solo democraticamente ma con le mani bagnate di sangue, quel sangue che non si scrosterà mai.
Non è per punire, è per non sbagliare di nuovo. E’ per ricordare che nessuno è superiore, che nessuno, nessuno, ha diritto di plagiare la tua mente facendoti credere che è giusto e necessario che qualcuno muoia.
Che una donna, un uomo, un bambino, muoiano.
Nessuno.
Oggi voglio ricordare la guerra, voglio ricordare il conformismo perché non sia più, per impegnarmi a evitare che accada ancora e combattere ogni ingiustizia che vedo.
Non è la Shoah di un popolo, è l’Olocausto su cui si è sacrificata l’umanità.
Io oggi non chiedo scusa, io oggi voglio imparare e mi impegno a questo: imparare a capire cosa sia il ricordo.
E ad accettarne anche il peso, la responsabilità.
Io non ho paura della storia. Io ho paura che si ripeta.
Qualcuno dice che è giusto dimenticare la Shoah, io dico che non è giusto non solo per le vittime, ma nemmeno verso i colpevoli: chi ha compiuto quella catastrofe organizzata e pianificata non merita l’oblio, ma soltanto di essere additato come esempio di disprezzo per tutto ciò che di buono e giusto c’è al mondo.
E’ stata una scelta la Shoah, non un tragico errore e va ricordato per questo.
Nel 2016, dove già si sono rimosse tante cose, rimuovere anche questo è più che un errore, è un insulto.
Penso che un errore diventi colpa nostra solo quando lo dimentichiamo e lo ripetiamo coscientemente, quando non insegniamo agli altri a non ripeterlo.❞
Annunci

3 thoughts on “La Shoah

    1. E’ vero, la storia ha visto momenti terribili che noi non dobbiamo dimenticare, ma per cui non dobbiamo nemmeno punirci: questi ricordi tremendi devono essere monito ed esempio per riconoscere cosa sta succedendo nel mondo, devono essere strumento per noi.

  1. E’ vero, la storia ha visto momenti terribili che noi non dobbiamo dimenticare, ma per cui non dobbiamo nemmeno punirci: questi ricordi tremendi devono essere monito ed esempio per riconoscere cosa sta succedendo nel mondo, devono essere strumento per noi.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...