recensioni

Suicide Squad (non conosco i fumetti)

Ritengo doveroso fare la specifica che leggete nel titolo perché su questo film si sono spese le aspettative e le supposizioni di tante persone che hanno alle spalle anche una vasta cultura fumettistica, ma a me i film piace guardarli da ignorante, spesso, per essere scevra da pregiudizi.
Ok,stavolta forse ho esagerato perché non sapevo nemmeno la trama e volevo vedere quella gran gnocca di Cara Delevigne.
Guardo i film per motivi futili,cosa vogliamo farci?
Comunque: la storia è che son tutti matti, siam tutti matti ed esplodono cose, per cui probabilmente in realtà ho appena visto una puntata di Ciao Darwin dopo essermi calata di qualcosa di pesante e tagliato col benzene.
Gli effetti sono bellissimi, è un film che ho trovato piacevole e fracassone perfino all’eccesso e non credo mi dispiaccia la cosa, aldilà del mal di testa che mi ha causato la colonna sonora.
Ho apprezzato in realtà le scelte di cast, per cui esaminiamole una alla volta quelle che mi han colpita.

 

  1. Jared Leto: so che tutti aspettate questo punto per cui via il dente e via il dolore! Non è impressionante particolarmente il suo livello di recitazione, ma mi è piaciuto, ha fatto un lavoro sufficiente con quelle scene e gli hanno dato molto per rendere iconica la sua performance. Ma mi è parso più convincente da struccato, per il resto sembrava un maiale con un’erezione.
    Non vogliatemene fan di Leto, era truccato benissimo! ❤
  2. Margot Robbie: chimica carente con Leto, se non per la scopatina veloce, ma a mille con Will Smith che non so cosa le abbia fatto, ma dovrebbero continuare a recitare insieme, perché sono una vera bomba. Io li adoro moltissimo e hanno portato in scena due personaggi degni di lode.
  3. Will Smith aka Deatshot: bellissimo lavoro,carismatico e leader naturale, si divideva equamente la scena con Margot e ha dimostrato una forte sintonia con lei e gli altri attori. Mi è piaciuto davvero tanto per la sua intensità.
  4. Delevigne: aiutata anche dagli effetti speciali, ha creato una cattiva davvero singolare, a mio parere e dal fascino esotico.Non era una parte da attrice se non in limitatissime situazioni, ma era adatta a lei. Bella, regale, tribale. Personalmente approvo.
  5. Fuhuara: sembrava un videogame a volte per quanto era caricaturale, ma la sua storia e il suo personaggio penso siano rimasti impressi a chiunque, un po’ per i cenni a Kill Bill, un po’ perchè a momenti mi aspettavo si limonasse davvero la katana.

Analizziamo ora cosa non mi è piaciuto.
Prima di tutto la musica che era più che altro un aspecifico fracasso in diversi momenti e mi ha causato un forte mal di testa, non era forse nelle mie corde ed era a volume troppo alto in diversi punti.
Come il personaggio di Leto tendeva a soffocare quello di Harley, era una presenza velenosa e impediva qualsiasi evoluzione di Quinn: lei non sarebbe mai tornata sana di mente, non fraintendetemi, non nel senso che perlomeno noi intendiamo, ma le ha impedito di mostrarsi a 360 gradi e svilupparsi a prescindere da lui. Doveva restare cortesemente morto per dare l’input all’indipendenza di Harley e a una sua qualsiasi evoluzione.
Probabilmente non mi piacerà mai questo Joker, non aveva senso in questo film, temo io.
Mi dispiace davvero, perché lo aspettavamo tutti con trepidazione! Grazie a Dio non ho speso per questa pellicola.
La scena iniziale della bimbetta che avrei riempito di sberle a due a due fino a quando non mi sarebbe spuntata una terza mano era davvero forzata e … niente, fa già ridere così.
Oltretutto mi tocca spendere una parola su Ben Affleck, tesoro nazionale e il senso della sua presenza, dato che si riaggancia  al finale di Dawn of Justice: ripigliati, che se Superman ti scopre a fare patti con certa gente ti apre la zucchetta ben pettinata.
Posso capire che lo hai fatto per tenere al sicuro Aquaman (?) e tutto ciò mi fa supporre che la Justice League sia operativa, ma … sei così ricco da non avere un altro mezzo? Bah, questa resta un’impressione soggettiva.
Mi è piaciuta Viola Davis e si notava che era una spalla sopra gli altri, già perfettamente calata nel ruolo di donnone palo-in-culo crudele perché sì.
Riprende sostanzialmente alcuni concetti di BvS e questo è una buona cosa, perché aiuta a mantenere una certa continuità con la storia che stan creando.
Come voto complessivo do un 6 e mezzo.
Potevate intitolarlo :”Will Smith è figo,Cara Delevigne sa ballare e Margot Robbie è fregna con Smith “, però. Quantomeno sarebbe stato più onesto,no?

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...