recensioni

Sing (e cambio di grafica)

635826981003985363-sing-posterOggi ho visto Sing e ne approfitto per ampliare la mia lista di cose recensite di varia specie,che qui ospito.
Insomma, partite dal vederlo con l’idea precisa che è per bambini, ma soprattutto,partite dall’idea di sapere che siete adulti e state godendo di qualcosa di più interessante a livello uditivo che di struttura.
La trama di Sing è elementare: squattrinato teatrante, koala di nome Buster Moon, tenta di rilanciare il suo teatro , regalatogli dal padre, con uno show di canto, una vera e propria gara canora alla X-Factor.
Come potrete capire,essendo questo un cartone con un target basso, è scontato e se devo essere sincera all’inizio non sono stata particolarmente coinvolta dalla storia, poiché non si sviluppa in modo esattamente organico fino all’incontro di tutti i protagonisti di tutta la storia.
Elenchiamo ora i punti positivi, perché qui ce ne sono:

1)Un tentativo di introduzione di tematiche adulte: frustrazione domestica, ambizione, paura di distacco da un genitore, di delusione delle aspettative e di voglia di superar il proprio panico, il terrore di non essere abbastanza.
Ritengo tutto questo sia particolarmente importante poiché nella vita sono sensazioni che tutti avvertiamo e spesso non sappiamo come affrontare, da soli e sono vere. Reali. Concrete.

2) La costruzione dei personaggi (si collega inevitabilmente al punto uno, perciò mi pareva giusto parlarne consequenzialmente): i tentativi che ho elencato si traducono in personaggi forse non completamente comprensibili a un bambino, ma sono mostrati con una verità e semplicità tale.che non possono essere ignorati! Sono quotidiani,maturi.

3) Ovviamente quello che ci si aspetta in un film intitolato “Sing”, è buona musica. Parliamone,non voglio menzionare la bravura di Scarlett Johansson, quindi citiamo la canzone che mi ha sorpreso “Hallelujah”, interpretata da Tori Kelly, seguita da “My way”interpretata da Seth McFarlane.
Ho avuto i brividi non appena hanno iniziato a cantare, la qualità è davvero buona e sono il vero fascino della pellicola, queste tracce musicali (con un’inedita Ariana Grande,che ha dato prova di un vero talento canoro non indegno rispetto ai colleghi)! Sono coinvolgenti, ottime tecnicamente e emotivamente toccanti, alte.

Quindi, portate a vedere fratellini e sorelline più piccoli, ballate con loro o cantate da soli anche una magnifica Taylor reinterpretata in modo molto sexy! Fa bene all’anima, ogni tanto, cantare in pubblico come se si fosse sotto la doccia, e ricordare che non dobbiamo avere paura se facciamo quello che amiamo davvero! Basta indossare la tutina di colore giusto e sfoggiare un bel movimento di fianchi  torno a fare la recensitrice, e diciamo che è una storia che invita all’entusiasmo, ma tentando di dare alcuni scorci su problemi adolescenziali-giovanili e adulti, con incisività,seppur non appieno sfruttati.
Riassunto: voto 6,5, | colonna sonora 7/8.|
Andate ad ascoltare questo film!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...